lunedì 14 luglio 2014

PENDENTE "GALAPAGOS"

Per non rimanere con le mani in mano, tra una commissione e l'altra sto cercando di "infilare" anche lavori di generi diversi; ho ripreso alcune pietre dure burattate che mio figlio mi ha portato l'estate scorsa dal Brasile, ed ho deciso di creare un pendente un po' informale con pietre dure di colori contrastanti: ho scelto un diaspro verde,accostandogli un quarzo citrino, rondelle di corniola e giada verde. Il pendente ha una struttura in filo argentato martellato, ed è arricchito da una piccola tartaruga marina, sempre color argento.

A drop-shaped pendant, made with a frame of hammered silver plated wire. The pendant is a combination of different hardstones : green jasper, cornaline, jade, citrine quartz, some of them have been brought from Brazil by my son. I've added a tiny silver plated turtle charm and a hammered bail.






2 commenti:

Preziosi Pensieri ha detto...

Io piango spesso sui tuoi lavori... ho scoperto sola di non martellare dove i fili si incrociano... li ho 'ammollati' e si sono rotti... più o meno... sorvoliamo: bello il pendente, azzeccato il nome: pare un tesoro gettato lì dal mare, in un'isola di quelle preziose, che non ci sono più, che si contano sulle punte delle dita, perché sono state sporcate tutte, o se le sono fregate i ricconi della Terra... la colombina è un amore: in questo periodo le poste fanno un po' di guai: anche io sto aspettando un paio di orecchini... saranno (speriamo) la mia 'prima volta'...

Marina Lombardi ha detto...

Grazie Laura, ma ti prego... niente lacrime! :-) Sai quanti tentativi andati male ho fatto io? In questi giorni mi sto cimentando con l'incisione del rame in acido, e prima di avere un qualche risultato apprezzabile, ho sprecato un sacco di tempo ed energie. Ma va bene così, si impara davvero solo sui propri errori.
Buone creazioni a te!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...